Moscato D’Asti DOCG Canelli Moncalvina 2019 Coppo cl 75

13,00 €
Tasse incluse Consegna: Italia da 24 a 72 ore (in base al corriere)

Moscato D’Asti DOCG Canelli Moncalvina 2019 Coppo cl 75


Dei 52 comuni della denominazione Moscato Docg, solo 22 rientrano nell’eccellenza della sottozona “Canelli”, dove la presenza di questa vitigno è attestata già a partire dal XIII secolo. Da vigneti obbligatoriamente ubicati oltre i 165 metri s.l.m. provengono le uve che sole possono fregiarsi della dicitura: Moscato d’Asti d.o.c.g. Canelli.

Quantità
Disponibile

 

 

Moscato D’Asti DOCG Canelli Moncalvina 2019 Coppo cl 75

Dei 52 comuni della denominazione Moscato Docg, solo 22 rientrano nell’eccellenza della sottozona “Canelli”, dove la presenza di questa vitigno è attestata già a partire dal XIII secolo. Da vigneti obbligatoriamente ubicati oltre i 165 metri s.l.m. provengono le uve che sole possono fregiarsi della dicitura: Moscato d’Asti d.o.c.g. Canelli.

Denominazione:
Moscato d’Asti d.o.c.g.

Vitigno:
Moscato bianco di Canelli

Area di produzione:
sud astigiano

Colore:
giallo paglierino con riflessi verdognoli

Al naso:
note floreali e sentori di pesca e pera

In bocca:
fresco ed aromatico

Abbinamenti:
torte, biscotti secchi, dolci a base di frutta, Robiola di Roccaverano

Temperatura di servizio:
10° C.

Cantine Coppo
Riconosciute dall'Unesco
Patrimonio mondiale dell'Umanità

Le storiche cantine Coppo sono state dichiarate dall’Unesco Patrimonio Mondiale dell’Umanità: un riconoscimento prestigioso, che riempie l’azienda di orgoglio e che fa delle Cattedrali Sotterranee un tempio dedicato al vino, alla sua storia e al duro lavoro dell’uomo.

Edificate con ogni probabilità a partire dal XVIII secolo come piccole cantine di conservazione, rimaneggiate e ingrandite nel corso del 1800 e del 1900 fino alle ristrutturazioni e alle sistemazioni moderne, le storiche cantine Coppo si sviluppano sotto la collina di Canelli per un’estensione di oltre 5 mila metri quadrati e una profondità che, nel suo punto più basso, raggiunge i 40 metri.


La storia dell’azienda Coppo si intreccia in modo inestricabile a quella del vino piemontese, in particolare allo sviluppo di Canelli, patria e capitale dello spumante italiano, ancora oggi uno dei più importanti poli vitivinicoli italiani.
Una storia di tradizione e coraggiosa visione del futuro, di sacrificio e innovazione. Un racconto che dimostra l’amore incondizionato dei Coppo per i luoghi d’origine, i vitigni da sempre coltivati in Piemonte e la lunga tradizione familiare.
Le origini dell’azienda risalgono al 1892 e per oltre 120 anni seguono le vicende della famiglia, oggi ancora unica proprietaria. La capacità, sin dalle sue origini, di condurre le vigne di proprietà e di vinificare e di imbottigliare l’uva prodotta sotto il proprio marchio fanno della cantina Coppo una delle più antiche realtà vitivinicole d’Italia.

COPP07

Dettaglio

Zona di Provenienza
Piemonte
Annata
2019
Gradazione Alcolica
5,0 % Vol
Bottiglia cl
75