Barolo Chinato  Rocche Costamagna cl 50 VINOpoint.it
  • Barolo Chinato  Rocche Costamagna cl 50 VINOpoint.it

Barolo Chinato Rocche Costamagna cl 50

28,67 €
Tasse incluse Consegna: Italia da 24 a 72 ore (in base al corriere)

Diffuso in Piemonte alla fine dell’Ottocento come elisir corroborante, viene preparato secondo la ricetta originale che prevede l’aggiunta di un infuso di corteccia di china calissaja insieme ad altre ventisette spezie alla base di vino Barolo affinato tre anni. Sublime digestivo, ancor più se accompagnato da cioccolato fondente con un’alta percentuale di cacao. Perfetto vino da meditazione.

Quantità
Disponibile

  • Paga in tutta sicurezza attraverso Paypal utilizzando il tuo conto Paypal o la tua carta oppure con bonifico bancario Paga in tutta sicurezza attraverso Paypal utilizzando il tuo conto Paypal o la tua carta oppure con bonifico bancario
  • Sarà nostro impegno confezionare il tuo prodotto con la massima cura e attenzione Sarà nostro impegno confezionare il tuo prodotto con la massima cura e attenzione

Il 15 maggio 1841, l'Ufficio di Polizia del Regio Comando Militare della città e provincia di Alba concedeva a Luigi Costamagna, figlio di Francesco Antonio, il permesso "per commercio di vino al minuto […] per il vino prodotto dalle uve dei suoi vigneti" in La Morra.
Nel 1911, Francesco e il figlio Riccardo vinsero la Medaglia d'Oro al Gran Premio dell'Esposizione Internazionale di Torino, per aver presentato cinquant'anni d'ininterrotta produzione.

Alla morte di Francesco, il figlio Riccardo, avvocato in Torino e in Alba, continuò a gestire l'azienda con l’aiuto dalla moglie Maddalena. Negli anni Trenta, dopo la morte di Riccardo, Maddalena cedette le proprietà al di fuori di La Morra, ma non i vigneti situati nelle Rocche dell’Annunziata. Ci si limitò a vinificare per il fabbisogno della famiglia, e la maggior parte delle uve veniva venduta.

Alla fine degli anni Sessanta è la nipote Claudia Ferraresi, insieme al marito Giorgio Locatelli, a riprendere in mano le redini dell’azienda familiare, affiancando alla professione di pittrice quella di imprenditrice vitivinicola.
Viene incrementata l’attività di vinificazione con l’impianto di nuovi vigneti e lentamente si iniziano i restauri dei locali storici delle cantine.

Dalla metà degli anni Ottanta è il giovane Alessandro Locatelli a occuparsi di ogni aspetto della gestione. Migliora in modo significativo la gestione dei vigneti e la vinificazione, cura le vendite espandendo la rete commerciale ai quattro continent

Diffuso in Piemonte alla fine dell’Ottocento come elisir corroborante, viene preparato secondo la ricetta originale che prevede l’aggiunta di un infuso di corteccia di china calissaja insieme ad altre ventisette spezie alla base di vino Barolo affinato tre anni. Sublime digestivo, ancor
più se accompagnato da cioccolato fondente con un’alta percentuale di cacao. Perfetto vino da meditazione.

COST32

Dettaglio

Zona di Provenienza
Piemonte
Annata
NV
Gradazione Alcolica
16,5
Bottiglia cl
50
Astuccio
Si